Esperienze

Tante idee e consigli su cosa fare e dove andare a Pasqua

Cosa fare a Pasqua nella Sicilia Orientale

Dal mare alla montagna passando per la città, la Sicilia Orientale offre un gran numero di alternative su come trascorrere Pasqua e Pasquetta.
categorie: Escursioni

Sta per arrivare Pasqua e ancora non sapete cosa fare e dove andare? Allora venite a scoprire la Sicilia Orientale, una terra ricca di meraviglie dove vi aspettano magnifiche città d’arte, suggestivi borghi, splendidi paesaggi naturali, un ricco patrimonio storico, impareggiabili specialità culinarie e tradizioni davvero uniche e singolari. Dal mare alla montagna passando per la città, la Sicilia Orientale offre un gran numero di alternative su come trascorrere Pasqua e Pasquetta. Alla classica gita fuori porta in mezzo alla natura, in campagna, al mare o in montagna, si affiancano anche interessantissime visite culturali a città d’arte, borghi e siti archeologici. E poi quest’anno il periodo di Pasqua è particolarmente favorevole, con le vacanze a metà aprile, a primavera già iniziata.

Visitare la Sicilia durante la Settimana Santa significa fare un vero e proprio tuffo nel passato alla scoperta di antiche tradizioni che ancora oggi convivono in alcune parti dell’isola. Le celebrazioni si svolgono in tutte le cittadine della regione ma alcune, particolarmente affascinanti, meritano sicuramente una visita.

A Scicli la settimana che precede la Pasqua è scandita da varie celebrazioni: iniziano la Domenica delle Palme con la processione dell'Addolorata di Santa Maria la Nova e terminano la Domenica di Pasqua con la celebrazione dell’Uomo Vivo. Ad Ispica, antica città iblea, la Settimana Santa entra nel vivo nella notte tra il Mercoledì e il Giovedì Santo, quando una lunga Via Crucis vivente parte dalla chiesa rupestre di Santa Maria della Cava e arriva alla basilica di Santa Maria Maggiore. A Modica il giorno di Pasqua si tiene l'evento, risalente al Seicento, noto con l'espressione di "Madonna Vasa-Vasa" con le statue della Madonna e del Cristo risorto che, dopo essere portate in processione, si incontrano in piazza San Domenico e si avvicinano per un bacio. Queste sono solo alcune delle numerose celebrazioni che si tengono nella parte orientale dell’isola durante la Settimana Santa.

Pasqua e Pasquetta sono il periodo ideale per visitare una delle tante città d’arte della Sicilia Orientale. Quasi d’obbligo è una visita alle città barocche della Val di Noto. Si tratta di otto meravigliose città che rientrano nella World Heritage List dell’Unesco e che rappresentano l’apice e la fioritura finale dell’arte barocca in Europa. Tra queste si segnalano: Noto, denominata "il giardino di pietra" per i suoi splendidi edifici realizzati con la pietra locale; Modica, la città famosa per il cioccolato e i suo meravigliosi palazzi tardo-barocchi; e Scicli, incantevole città barocca racchiusa da una cornice di chiese e palazzi di inestimabile bellezza. Inoltre, per tutti gli appassionati de "Il Commissario Montalbano" sono diversi i luoghi della Sicilia Orientale che hanno arricchito la scenografia della fiction con la loro indiscutibile bellezza.

La Sicilia Orientale è popolata anche di incantevoli borghi in cui il tempo sembra essersi fermato. Spesso isolati dai centri turistici più famosi, questi borghi sono ricchi di arte, storia, cultura e tradizioni. Uno dei più belli è senza dubbio Sampieri, un suggestivo borgo marinaro ricco di fascino che, oltre al magnifico mare, offre anche interessanti luoghi da scoprire. A Ragusa è impossibile non visitare Ragusa Ibla, che in realtà, più che un borgo, è uno dei quartieri che caratterizzano il centro storico della città siciliana, dove si possono ammirare diverse chiese e palazzi in stile barocco. Da non perdere anche: Monterosso Almo, incantevole borgo posizionato sui Monti Iblei; e Palazzolo Acreide, il magnifico borgo considerato uno dei gioielli del barocco siciliano.

Per chi è alla ricerca del fascino della storia la Sicilia Orientale offre anche interessanti siti archeologici, tra i quali spicca Cava d’Ispica, una vallata fluviale che si estende per 13 km tra le città di Modica e Ispica nota sia per i suoi aspetti naturalistici che per le antiche testimonianze. Di notevole interesse anche l’area archeologica di Kaukana nel comune di Santa Croce Camerina, uno dei più importanti siti siciliani per quanto riguarda il periodo storico della dominazione bizantina. Si tratta di uno dei rari casi in cui i resti del centro abitato siano giunti ai giorni nostri in ottime condizioni di conservazione.

Per chi ama stare a stretto contatto con la natura vi sono una molteplicità di riserve e aree protette dove trascorrere Pasqua e Pasquetta. La Sicilia Orientale riserva delle straordinarie sorprese a chi si avventura nel suo meraviglioso territorio. Ad affascinare i visitatori di tutto il mondo è soprattutto la Riserva di Vendicari, tra Noto e Marzanemi, un angolo di paradiso caratterizzato da una natura incantevole dove da secoli vive indisturbato un ecosistema preziosissimo. Da non perdere anche: la Riserva Naturale Pino d’Aleppo, la Riserva naturale del Fiume Irminio e il Bosco di Canalazzo.

E allora vi abbiamo convinto??? A Pasqua venite a scoprire la Sicilia Orientale e le sue meraviglie ... vi aspettiamo nei nostri appartamenti e case vacanze Mare in Sicilia!

Ecco l'offerta che abbiamo in serbo per voi: Pasqua in Sicilia!

VACANZE IN SICILIA AL PREZZO + CONVENIENTE?

I nostri Last Minute e le nostre Offerte

Sognate una vacanza in Sicilia? Smettetela! Con le nostre offerte tutto è più facile :-)

Appartamenti e Case Vacanza consigliati

Da non perdere

Trekking in famiglia

Escursioni

Per gli amanti della natura e dell’escursionismo, la Sicilia e la provincia di Ragusa offrono ambienti straordinariamente unici e imperdibili che vale veramente la pena di scoprire.

Scopri di più